• Colonna (Rm), Konsumer Italia scrive a Poste Italiane

    • 22/11/2014

    Konsumer Italia chiede con forza a Poste Italiane di risolvere l’annoso problema della mancata ricezione della corrispondenza nel Comune di Colonna. Nel corso dell’inaugurazione dello Sportello del Cittadino di martedì scorso, infatti, l’Associazione ha raccolto numerose lamentele dei cittadini, avvalorate dalla testimonianza del sindaco Augusto Cappellini presente all’incontro, che la sollecitano ad un intervento risolutivo. Il Presidente Fabrizio Premuti, preso atto che sulla vicenda esiste già un fitto carteggio tra l’Ufficio del Sindaco, la Direzione Generale e gli Uffici di Presidenza di Poste Italiane, in data odierna ha deciso di inviare una lettera a Poste Italiane. Senza anticiparne il contenuto, il Presidente sottolinea che «siamo vicini ai cittadini di Colonna e siamo pronti a sostenere qualsiasi azione si renda necessaria per eliminare questo disservizio, che colpisce in particolar modo l’utenza più debole che non riceve nemmeno le bollette». È una situazione che purtroppo si protrae da troppo tempo: già nel 2006 la cittadinanza aveva promosso una raccolta firme, girate all’Ente con scarsi esiti dall’ex sindaco Gaetano Bartoli; mentre più recenti sono state le missive di chiarimenti inviate dal sindaco in carica. Nelle risposte che gli sono pervenute si adducono scusanti riferite a non meglio identificate criticità, imputabili all’inesattezza dei civici apposti sulle lettere in arrivo. Per confutare tali dichiarazioni, l’Ufficio del Sindaco ha perfino fornito a Poste copia delle lettere inviate da una società partecipata dal Comune a svariati utenti e i record anagrafici comunali che dimostrano l’esattezza dell’indirizzo dei destinatari. A nulla sono valse neanche le minacce di adire le vie legali e, nel frattempo, la situazione è addirittura peggiorata.

    Andrea Scandura

     

    Continua...