Le Associazioni Consumatori si schierano con Giorgio Vargiu

  • 08/05/2017

Abbanoa chiede 4 milioni di risarcimento danni a Giorgio Vargiu di Adiconsum Sardegna 

Adiconsum, Adusbef, Assoutenti, Codacons, Codici, Movimento Consumatori, Movimento Difesa del Cittadino e Konsumer Italia rispondono unite ad Abbanoa

Abbanoa chiede 4 milioni di euro di danni ai Consumatori, i Consumatori chiedono rispetto ad Abbanoa.

La citazione per danni inviata dalla società delle acque Sarda a Giorgio Vargiu, presidente di Adiconsum Sardegna, rappresenta il momento di massimo impoverimento sociale e culturale per un’Impresa Commerciale, un’azione intimidatoria contro l’intero movimento consumerista,  teso a mettere il bavaglio a chi ha osato contrapporsi a pratiche scorrette chiedendo un servizio adeguato.

L’azione di richiesta dei danni, così quantificata, sembra essere un’azione strumentale che Abbanoa prova a perseguire, agitandola come spauracchio a chiunque osasse contraddirla. Fermo restando che non entriamo nel merito della vicenda a cui ormai altri dovranno dare risposte, ci corre l’obbligo di sottolineare la prepotenza con cui l’azione è stata preordinata, una prepotenza a cui i Consumatori risponderanno con l’oggettività e la competenza che da sempre caratterizza il modus operandi delle nostre Associazioni, osservando oggi, come nel passato, ogni comportamento, ogni procedura, ogni risposta, sia meno che compatibile con il codice del consumo e denunciando alle autorità quanto rileveremo.

Certamente nel modo migliore che possa caratterizzare chi i Consumatori li difende, nei confronti di chi ai Consumatori  non concede neanche il confronto. 

 

NOTA A MARGINE DEL PRESIDENTE

Nella mia passata esperienza in Adiconsum ho avuto il piacere di lavorare per 20 anni con Giorgio Vargiu, una persona preparata, altruista, decisa e pignola come solo i Sardi sanno essere, soprattutto quando sanno di essere nel giusto e vivono una situazione come una profonda ingiustizia. Leggere la citazione giunta a Giorgio mi ha lasciato sbigottito. Si parla di una persona che strumentalizza, poi per quali reconditi interessi non si capisce, la propria mission. Si parla di una persona che disattende le attività conciliative, insomma si parla di qualcuno che non è Giorgio Vargiu. Già questo dovrebbe mettere sull'avviso chi rischia di cadere nella calunnia. Non sono certo io il giudice che può dare le risposte ai mille interrogativi che sorgono dalla lettura di questa citazione per risarcimento danni, però se effettuo una rapida ricerca in google trovo il Giorgio Vargiu che conosco io, trovo anche l'Abbanoa che descrive sovente Giorgio. Tutti pazzi e meritori di una denuncia? Io credo che vada riaperto un confronto serio e costruttivo per dare ai Sardi l'acqua dei Sardi nel rispetto di un servizio e di una qualità, in piena trasparenza, che ogni Cittadino Consumatore merita. Giunga a Giorgio l'abbraccio fraterno dell'amico di sempre.

fabrizio