Anche i SEX TOYS poco garantiti dagli e-commerce

  • 20/07/2018

Il Presidente Fabrizio Premuti “Inutile avere imbarazzi, un diritto è un diritto”

Arturo Di Folco, responsabile Sanità “Bisognerebbe controllare anche la qualità di questi prodotti. Il rischio è il rilascio di particelle nelle zone di utilizzo”

 

L’82% dei siti e-commerce di sex toys comunica i contenuti della Garanzia Legale in modo insufficiente. È quanto emerge dall’analisi di Konsumer Italia, effettuata grazie all’algoritmo fornito gratuitamente da Garanteasy s.r.l., sui 39 principali siti di vendita on line degli oggetti usati per stimolazioni o giochi erotici.

Ebbene sì: anche i sex toys, come l’abbigliamento, le scarpe, i gioielli, le bici e qualsiasi altro prodotto non alimentare o cosmetico, devono essere garantiti dal venditore per 24 mesi.

“Inutile avere imbarazzi; un diritto è un diritto, anche se si applica a prodotti molto personali come dei sex toys, spesso veri e propri apparecchi elettronici che possono presentare dei difetti di fabbrica esattamente come può succedere ad un phon o ad uno spazzolino elettrico. Quindi perché non richiederne la riparazione o sostituzione?” osserva il Presidente Konsumer Italia Fabrizio Premuti “E, soprattutto, perché non pretendere che il venditore dia informazioni complete e trasparenti riguardo la garanzia legale? Non c’è alcun motivo per non farlo ed è del tutto illegittimo il comportamento dei gestori di gran parte dei siti e-commerce di questo tipo di prodotti, che omettono di dare informazioni complete e trasparenti sulla garanzia legale”.

Su 39 siti e-commerce analizzati, solo 5 – MISTER SEX, HOTXSHOP, SHOPSEXYONLINE, LUDOX e COMODO – hanno ottenuto un punteggio DISTINTO, mentre nessuno ha raggiunto il punteggio di BUONO o OTTIMO. Ad essi si aggiungono due operatori, JOY e SEXY MANSION che hanno ottenuto SUFFICIENTE.

Tutti gli altri siti e-commerce analizzati comunicano poco o nulla sulla garanzia legale; il dettaglio sarà pubblicato sul libro bianco della garanzia legale che Konsumer presenterà il prossimo settembre.

Può sembrare inusuale cercare la garanzia legale in utensili usati a scopo sessuale, ed inusuale che una associazione consumatori se ne occupi.

In realtà questi strumenti hanno, più di altri, una stretta correlazione ad alcune patologie mediche e sono destinati ad entrare in contatto con parti intime del corpo; la sicurezza e la perfetta conformità per l’uso a cui sono destinati è dunque particolarmente rilevante anche da un punto di vista sanitario. “Comunicare con trasparenza, senza alcuna omissione, la garanzia legale di 24 mesi, equivale anche a dare un’immagine del venditore consapevole che l’oggetto venduto sia esente da difetti e perfettamente adatto all’uso per cui è destinato, certamente non quella di un venditore che sfida la possibilità di dover ripetutamente sostituire il venduto perché certo della mancata conformità del bene” sottolinea Premuti.

Aggiunge il Dott. Arturo Di Folco, responsabile del settore Sanità di Konsumer Italia “Bisognerebbe anche controllare il materiale con cui sono costruiti, in quanto potrebbero cedere particelle sia durante l’azione meccanica data dall’uso sia a causa l’azione chimica data dai secreti dell’utilizzatore, provocando quindi la permanenza di materiale nelle sedi dove viene utilizzato l’oggetto”. Cosa che ne comproverebbe l’assenza di conformità.

 

Roma, 20 luglio 2018