Saldi e pre-saldi

  • 04/01/2018

PRE-Saldi, sondaggio Konsumer rileva: il 98% dei nostri associati ha ricevuto sms da negozianti che informavano di sconti anticipati

Ieri è stato il turno della Basilicata, oggi della Valle d’Aosta; tra il 5 ed il 6 gennaio di tutte le altre Regioni. Stiamo parlando ovviamente dell’avvio dei saldi invernali, momento atteso forse più dagli esercenti che dai consumatori, ma sempre di grande interesse sociale. 
Ci siamo chiesti, tuttavia, se è davvero questo il calendario che scandisce l’inizio delle vendite promozionali, giacchè ognuno di noi, o dei nostri cari, avrà già ricevuto, da diversi giorni, un sms dal negoziante tal dei tali che lo informa di sconti imperdibili in anticipo rispetto alla data stabilita dalle Regioni. Un sondaggio effettuato sui nostri iscritti conferma infatti che i saldi sono iniziati già dai giorni successivi al 26 dicembre (precisamente tra il 28 ed il 29). Su 100 persone interpellate, comprese in una fascia di età tra i 30 ed i 65 anni, ben il 98% del totale ha risposto di aver ricevuto un sms che informava dell’inizio anticipato degli sconti. 
“Questo comportamento, oltre ad essere lesivo della concorrenza, è anche illegale – commenta Fabrizio Premuti, Presidente Konsumer- e ciò contribuirà a rendere il periodo dei saldi tutt’altro che un toccasana per la nostra economia. Le vendite al dettaglio, soprattutto dei piccoli esercenti, continuano a registrare cali e dubito che il trend subirà un’inversione, considerando la tendenza a favorire l’apertura  di nuovi centri commerciali a scapito dei commercianti di quartiere”.
Ciò che maggiormente preoccupa Konsumer è la stangata da poco annunciata sulle tariffe di energia, gas, telefonia, servizi bancari e caselli autostradali, che contribuirà a sfoltire il potere d’acquisto delle famiglie italiane.
“Il sistema dei saldi è ormai obsoleto e le norme che dovrebbero regolarlo andrebbero rivisitate di concerto ai commercianti. Le costanti infrazioni alle regole lo dimostrano e sono diventate un imbarazzante segreto di Pulcinella, - conclude Premuti”.