“Polizze Dormienti Prescritte” – Prorogato al 29 gennaio 2021 il termine di inoltro delle integrazioni per le istanze di rimborso parziale

Il MISE ha prorogato a venerdì 29 gennaio 2021 la scadenza per l’inoltro, attraverso il Portale Unico, dei documenti integrativi per le richieste di rimborso parziale delle polizze dormienti. Si ricorda che sono rimborsabili, fino ad un massimo del 50%, le polizze, il cui diritto alla riscossione sia maturato successivamente alla data del 1° gennaio 2006 e lo stesso diritto si sia prescritto prima del 1° gennaio 2012, e che soddisfino tutti i requisiti previsti dal relativo avviso (attualmente si tratta del Settimo) di rimborsabilità.

Cosa sono le Polizze dormienti? Le polizze vita dormienti sono polizze – per il caso di morte dell’assicurato o di risparmio – che non sono state riscosse dai beneficiari e giacciono presso le imprese in attesa della prescrizione.

Ricorda che i diritti che derivano dai contratti di assicurazione (come ad es. quello di beneficiare del premio) si prescrivono in generale in due anni. Il Codice Civile però prevedeva un’eccezione per le polizze vita prescrittibili nel termine di dieci anni.

Nel 2008 un decreto (c.d. Decreto Alitalia) ha modificato la disciplina e non solo ha ridotto i termini di prescrizione a due anni anche per le polizze “vita”, ma ha reso la disposizione retroattiva. Ciò ha causato, per molti consumatori, la perdita della possibilità di beneficiare di polizze vita improvvisamente risultate prescritte (a causa, appunto, della riduzione del termine da due a dieci anni) le cui somme sono state trasferite in un apposito fondo detto “Fondo Rapporti Dormienti”.

Per rimediare all’ingiustizia di questo provvedimento, nell’ottobre 2012 il Consiglio dei Ministri, ha modificato nuovamente la legge e riportato il termine di prescrizione per le polizze vita a dieci anni.

Dunque attualmente per agire e godere dei diritti derivanti da polizze vita si ha a disposizione il più lungo termine di dieci anni che comincia a decorrere da eventi quali: la morte dell’assicurato o la data di scadenza dell’assicurazione.

Per tutelare quei consumatori che sono stati colpiti dalla retroattività del provvedimento del 2008, il MISE il 12 febbraio 2013 ha pubblicato un bando che permette a tutti coloro i quali non abbiano potuto godere dei diritti perché derivanti da polizze andate in prescrizione tra il 2006 e il 29 ottobre 2008, di chiedere oggi la restituzione di quelle somme. Sono seguite analoghe iniziative di rimborso disponibili nel dettaglio su Consap (https://www.consap.it/servizi-economia/fondo-polizze-dormienti/) a cui è stata affidata la gestione dei rimborsi delle “polizze vita dormienti” .

Per saperne di più visita la pagina dedicata sul sito IVASS

Devi presentare la domanda o scoprire se sei beneficiario o hai altre curiosità sui tuoi diritti? contatta Konsumer al numero 06 8902 0610 o scriveteci a [email protected]



Avv.PhD Raffaella Grisafi