Sanità e farmaci

Covid: sale l’incidenza negli under 20.

Come sempre, da quando l’Italia è stata divisa in aree di rischio identificate da differenti colori, il venerdì è diventato il giorno della verità. Quello in cui vengono resi noti i dati sulla curva epidemiologica che poi determineranno i cambiamenti delle misure restrittive per il contenimento del contagio. Un primo dato: secondo le indicazioni della …

konsumer fibromialgia associazione consumatori, salute, benessere, farmaci,

Covid, tempi ancora troppo lunghi per l’esito del tempone

Nonostante la seconda ondata era più che prevedibile. Nonostante verificare la positività o meno al coronavirus sia fondamentale per non far circolare persone positive. Nonostante abbiamo cominciato a fare tamponi da settembre. Ecco, nonostante tutto questo, non sono diminuiti (anzi, tutt’altro) i tempi di attesa per fare e, soprattutto, per ricevere il risultato del tampone. …

Konsumer chiede la revoca del commissario Zuccatelli

La Calabria è Zona Rossa per incompetenza e negligenza di chi, troppo spesso, ha tutelato e portato avanti interessi personali a discapito della salute pubblica” lo dichiara, in una nota Fabrizio Premuti, presidente Konsumer in merito al susseguirsi dei commissari alla sanità della regione Calabria. “Il risultato è lampante – continua Premuti – da un …

Konsumer coronavirus malati positivo farmaco La Roche

Coronavirus: anche la Roche si distingue in positivo.

Dopo Intesa Sanpaolo anche la Roche merita una menzione speciale nella lotta al Covid-19. Gratis il farmaco che aiuta i malati TOCILIZUMAB, così si chiama il farmaco prodotto dalla Roche ed utilizzato per combattere l’artride. Grazie ad una stretta collaborazione tra Cina ed Italia, in particolare per l’Italia tra l’ospedale Cotugno di Napoli ed il …

dentix dentisti konsumer italia associazione consumatori

Dentix, sdentati e indebitati

Konsumer ricorda ai Consumatori del diritto di recupero dei finanziamenti Dalle cliniche odontoiatriche Dentix non risponde più nessuno e tutto lascia intendere che non vi sia possibilità di riapertura delle sedi italiane. Il tutto a fronte di centinaia di famiglie che hanno già pagato in tutto o in parte le cure, costrette a rivolgersi a …