Sanità nazionale o sanità regionale: diamo voce ai cittadini!

Konsumer Italia, ha lanciato un sondaggio sulla sanità per dare voce ai cittadini.

La pandemia mondiale che stiamo vivendo ha fatto emergere ancora più la grande differenza di efficienza sanitaria tra le regioni italiane, aumentandone il gap. Regioni che si credevano eccellenze hanno inanellato una serie di scivoloni da terzo mondo. Altre costantemente sotto commissariamento sono state fortemente penalizzate. Tutto questo non avviene soltanto in un periodo emergenziale ma è diventata la normalità.

21 Sanità diverse con diversi trattamenti tra cittadini della stessa Nazione.

Spese fuori controllo e tanto lavoro per la Corte dei Conti.


Fabrizio Premuti, Presidente Nazionale Konsumer, ha dichiarato:

Konsumer Italia ritiene che gli Italiani meritino un trattamento diverso da quello riservatogli in sanità dalle regioni e province a statuto speciale, ritiene che tutti debbano avere lo stesso livello di servizio e di efficienza in un diritto fondamentale garantito dalla nostra Costituzione. È voce comune da parte dei cittadini di tutte le regioni di una insoddisfazione generale sulla disparità di trattamento nella sanità. È inaccettabile che ci siano ancora regioni sotto commissariamento dopo decine di anni.Crediamo che la politica debba interrogarsi sull’utilità di lasciare la sanità alle regioni e sull’importanza del parere dei cittadini”.

L’obbiettivo è quello di costituire, insieme ad altre realtà, un comitato promotore per il referendum costituzionale abrogativo del passaggio che conferisce la titolarità della sanità alle regioni: la gestione regionale della sanità è una scelta fatta contro i cittadini, e dobbiamo cambiare.

È possibile partecipare al sondaggio, cliccando al seguente link:

https://www.konsumer.it/sondaggio-sulla-sanita-italiana/